venerdì 3 aprile 2015
La scarcella è uno dei dolci originari della cucina pugliese, ma conosciuto in tutto il sud.
È un grosso biscotto realizzato nelle forme più svariate: cestino, coniglio, campana, fiore, cuore…
Secondo la tradizione, il dolce simboleggia la liberazione dal peccato originale: per mangiare la scarcella, le uova vanno appunto “scarcerate” dall’intreccio di pasta. Questo spiegherebbe il suo nome. Attualmente il dolce viene farcito con una glassa bianca su cui vengono adagiati dei piccoli ovetti di cioccolato, molto più pratici ed igienici (e non uova di gallina) a scopo decorativo, con l’aggiunta di zuccherini colorati. La scarcella è anche un dolce che simboleggia la rinascita, da cui l’usanza di decorarla con ovetti.

All’epoca dei nostri genitori, nei giorni che precedevano la Pasqua, il fornaio del quartiere gridava verso l’alba, per le vie: “facite pupe e taraddi”, cioè “fate biscotti decorati e taralli”. Iniziava così il rituale. I dolci risultavano alla fine opere d’indiscutibile pregio non solo per il palato, ma anche per le massaie che potevano effettuare verifiche e riscontri immediati, con sfumature di gusto diverse perché prodotte da mani differenti. “R’scartecèdde”, “le scarcelle”, mettevano in evidenza la straordinaria maestria delle donne nel creare forme particolari, capaci di percorrere i tempi di ieri e di oggi.


Gli ingredienti per preparare le scarcelle sono:
1 Kg. Di farina “00”;
300 gr. di zucchero;
5 uova intere e tre tuorli;
100 gr. di olio di oliva;
100 gr. di latte tiepido;
la buccia grattugiata di un limone bio;
1 bustina di ammoniaca per dolci;
1 bustina di lievito per dolci.
Per la glassa:
250 gr. di zucchero a velo;
1 albume;
1 cucchiaino di succo di limone.
L’esecuzione è molto semplice. Si uniscono tutti gli ingredienti, aggiungendo nella fontana l’ammoniaca sciolta nel latte tiepido. Si realizzano le forme desiderate e si infornano a 180° fino a cottura: poi si lasciano raffreddare. Successivamente di decorano con la glassa, ovetti e zuccherini colorati.
Sono contenta di aver condiviso con voi questo dolce momento! Con i miei amici e parenti è iniziata la distribuzione dei doni, ma simbolicamente lo faccio anche con voi!


Con questo vi auguro una Santa Pasqua e che possiamo “rinascere” ogni giorno a Vita Nuova! 

19 commenti:

  1. sei davvero brava!!!Sai mio marito e' pugliese sono stata varie volte in Puglia per Pasqua, ma mia suocera non le ha mai preparate, devo chiederle se anche nel suo paese esiste questa usanza!!!!Buona Pasqua tesoro, a te e alla famiglia!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Sabry, grazie per gli auguri che ricambio con tanto affetto!
      Buona Pasqua a te e alla tua famiglia, mando anche a te un vassoietto per la tavola di Pasqua ^_______^
      Baci <3<3<3

      Elimina
  2. che belle notizie ci hai dato su questi dolci che tra l'altro devono essere buonissimi!!!
    baci e buona Pasqua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary, grazie per gli auguri! Ricambio con tanto affetto...sono contenta che la tradizione del nostro paese sia piaiuta!
      Baci <3<3<3

      Elimina
  3. Carissima Rosa, ti faccio tantissimi complimenti per questi dolci appartenenti alla tradizione della tua terra dall'aspetto veramente bellissimo, non li conoscevo e mi piacciono troppo in quanto oltre ad avere un aspetto splendido sono sicuramente golosi e buonissimi, mi piacerebbe davvero poterli assaggiare, bravissima come sempre:))
    un bacione e i miei migliori e più sinceri auguri per una felice e serena Pasqua a te e famiglia:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Rosy, grazie mille per i complimenti, sei tanto cara con me! Hai ragione, sono davvero golose e carine. Si possono gustare in ogni momento della giornata, persino a colazione! Poi sono una bella idea regalo! :))
      Puoi provarli magari dimezzando la dose se vuoi per fare una prima prova, ti piaceranno sicuramente! (Io ho preparato la dose doppia cioè due chili di farina!!!)
      Un bacio anche a te e alla tua famiglia, Auguri per una Santa Pasqua!
      Con affetto Rosa

      Elimina
  4. La storia delle scarcelle non la sapevo, grazie per averla postata, mi piace conoscere le usanze delle ricette del nostro Paese. Bellissime le tue scalcelle, complimenti! Tanti auguri di una serena e felice Pasqua a te e famiglia, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vanna grazie per i complimenti, anche tu sei stata brava! A me piace molto scoprire le origini di ogni cosa e allora vado alla ricerca su libri antichi o racconti dei nostri nonni...Mi piacerebbe tanto offrirtene qualcuna per ringraziarti dell'affetto che mi dimostri! Un Bacio e Santa Pasqua a te e alla tua famiglia, Rosa

      Elimina
  5. Tantissimi auguri per una Santa Pasqua...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Licia, auguri di cuore anche a te per una Santa Pasqua!
      Con affetto, Rosa

      Elimina
  6. Complimenti Rosa, queste scarcelle sono veramente splendide, grazie per averci raccontato la sua storia, adoro i racconti della tradizione sono molto affascinati!
    Ma tu sei stata bravissima nel realizzare questi deliziosi capolavori, mi piacciono tantissimo!
    Sono passata per farti gli auguri di buona Pasqua a te e famiglia!
    Un caro abbraccio dolcissima e felice domenica!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura, sei sempre molto gentile! Sono contenta che ti siano piaciute le mie scarcelle ed il racconto. Anche a me affascinano molto, ci riportano indietro nel passato, nelle case dei nostri nonni, e così sentiamo il profumo della semplicità :)
      Le mie figlie le apprezzano molto perchè sanno di buono e genuino!
      Grazie per tutto, anche a te e alla tua famiglia auguri per una Santa e serena
      Pasqua!
      Felice Domenica!!!..con affetto Rosa <3<3<3

      Elimina
  7. Ma sono dei piccoli capolavori...quasi mi dispiacerebbe mangiarli! Buona Pasqua :)

    RispondiElimina
  8. Li conosco bene questi dolcetti, sono buonissimiiii! E poi tu li hai confezionati benìssimo, sono dei piccoli capolavori! Bravaaaa
    Un bacione e buon Lunedì dell'Angelo!
    ciaoooo

    RispondiElimina
  9. Ciao Rosa e di nuovo auguri per queste feste!!!I tuoi dolcini tradizionali sanno molto di festa e di bontà!!
    Un bacio grande

    RispondiElimina
  10. che belli! non conoscevo questa tradizione, devono essere davvero deliziosi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a tutte per essere passate! Un buon fine settimana!
      Un bacio a tutte! <3<3<3
      Rosa

      Elimina
  11. Che bontà! Li conosco bene anche se sono ormai 30 anni che non ho la possibilità data l'età, di andare in loco ad assaggiare tutte queste delizie! Bravissima Rosa <3 <3
    Un bacione
    ciaoooo

    RispondiElimina
  12. Che bontà! Li conosco bene anche se sono ormai 30 anni che non ho la possibilità data l'età, di andare in loco ad assaggiare tutte queste delizie! Bravissima Rosa <3 <3
    Un bacione
    ciaoooo

    RispondiElimina

Chi sono

Sono una donna del Nord Barese. La mia passione è scoprire e inventare nuove ricette e dettagli particolari che possano rendere unici i miei piatti. Mi diletto nel salato e anche nei dolci. Questa del blog è una nuova (e inaspettata) esperienza. Spero di riuscire a mostrarvi le mie piccole creazioni!

Contattami

La mia email: rosabosco5@gmail.com

Etichette

I miei amici

Le mie visualizzazioni

I miei lettori fissi

Powered by Blogger.